I Versamenti da modello Redditi 2024 e Concordato Preventivo Biennale

di Susanna Amadio
10 Giugno 2024

Il Concordato Preventivo Biennale (CPB) è un istituto di compliance volto a favorire l’adempimento spontaneo degli obblighi dichiarativi (Dlgs n. 13 del 12 febbraio 2024).

Cosa significa in parole povere?

Il contribuente avrà la facoltà di concordare con il Fisco il reddito fiscale 2024 e 2025 e conseguentemente le imposte da pagare.

C’è grande attesa per l’aggiornamento del software “il tuo ISA” che permetterà l’indicazione dei dati ai fini della proposta concordataria che farà il Fisco.

L’Agenzia delle Entrate lo metterà disposizione dei contribuenti il 15/06/2024, mancano solo pochi giorni!

Tempo tecnico necessario alle software house di aggiornare i programmi et voilà, potremo valutare l’effettiva portata e convenienza di questo nuovo strumento!

Chi può accedere a questo strumento?

Potranno accedere i contribuenti esercenti attività d’impresa, arti o professioni che

  • applicano gli Indici sintetici di affidabilità (ISA)
  • hanno iniziato l’attività prima del 01/01/2023
  • hanno regolarmente presentato le dichiarazioni dei redditi nel triennio 2021 – 2023
  • non hanno condanne penali in materia di imposte sui redditi e Iva

Adesione alla proposta di concordato

Il contribuente può aderire alla proposta in sede di invio della dichiarazione dei redditi, entro il 15 ottobre 2024.

Versamenti da modello Redditi 2024

Nel frattempo, siamo tutti alle prese con il calcolo del reddito fiscale e delle imposte da pagare sul reddito del periodo d’imposta 2023!

• entro il 1.07.2024 (il 30.06 è, infatti, domenica), dovrà essere versato il primo acconto delle imposte sui redditi e dell’Irap, dovuto in base al modello Redditi 2024, da parte di persone fisiche, società di persone e studi associati.

 • è prevista la proroga al 31.07.2024, senza alcuna maggiorazione, ai soggetti Isa con ricavi 2023 entro 5.164.569 euro e a coloro che rientrano nei regimi “di vantaggio” e forfetario.

Tale rinvio è legato al debutto del concordato preventivo biennale: si ritiene che lo slittamento non sia riconosciuto solo a chi poi accetterà la proposta concordataria.